Image

Kit Procedurali per la preparazione di PRP Autologo, arricchito di monociti e
depleto di neutrofili, risospeso in plasma

    Image

    Monocyte-Rich PRP. Non chiamatelo solo PRP.

    Le caratteristiche brevettate di Tropocell® consentono la raccolta di quantità terapeutiche di un preparato di qualità superiore
    mantenendo il pieno rispetto delle normative vigenti

    Conforme alla NUOVA NORMATIVA SANGUE

    Meno di 60 cc prelevati con provetta sottovuoto, minima manipolazione (una sola centrifugazione + risospensione) e prelievo dell'iniettabile a circuito chiuso: Tropocells® è l'unico sistema del suo tipo a rispondere in pieno alle normative vigenti.

    Massima resa grazie al RIVESTIMENTO ANTIADERENTE

    L'interno della provetta Tropocells® è sottoposto ad uno speciale trattamento antiaderente brevettato che impedisce l'adesione degli emocomponenti alla parete della provetta, garantendo il massimo recupero possibile.

    Oltre al PRP, tutti i benefici dei MONOCITI

    I monociti appena giungono nella lesione sanno trasformarsi nel fenotipo più adatto per intervenire nella riparazione della lesione, espletando una intensa azione anabolica anche tramite la produzione di fattori di crescita tissutali, vascolari ed epiteliali nonché di citochine antiinfiammatorie.

    Massima resa grazie al GEL TIXOTROPICO

    Il gel separatore tixotropico brevettato di Tropocells® cambia densità in centrifugazione agevolando la separazione delle componenti terapeutiche e tornando poi a formare una solida barriera anti - contaminazione che facilita il prelievo del MR-PRP.

    Provetta Tropocell commentata

    Prelievo sterile ed agevole grazie all'AGO FILTRANTE

    Il prelievo dell'iniettabile avviene in modo semplice ed agevole grazie all'inserimento di un apposito ago filtrante dotato di microfiltro che consente l'accesso all'aria bloccando l'accesso ai contaminanti, mantenendo così la massima sterilità

    Maggiore efficacia con la RISOSPENSIONE IN PLASMA

    La risospensione delle componenti terapeutiche in plasma autologo anziché soluzione fisiologica riduce lo stress sulle componenti cellulari oltre a fornire tutti i benefici dei fattori di crescita e delle citokine antinfiammatorie contenute nel plasma stesso.

    Niente stress cellulare grazie al pH FISIOLOGICO

    Laddove alcuni PRP utilizzano anticoagulanti acidi (es.EDTA) Tropocell utilizza un anticoagulante brevettato che mantiene il pH fisiologico, massimizzando il recupero piastrinico e riducendo dolore ed infiammazione in sede iniettiva.

    Componenti proinfiammatorie e cataboliche ASSENTI

    La precisa densità del gel tixotropico brevettato consente la completa separazione e segregazione delle cellule ad azione catabolica (eritrociti, granulociti e neutrofili) che rimangono intrappolate al di sotto del gel

    Lo dicono i dati: Tropocells® è meglio

    La composizione unica di Tropocells® è stata verificata dall' IRCSS San Raffaele di Milano e ne dimostra tutti i pregi

    Recupero Monociti

    Recupero Piastrine

    Componente

    Campione

    MR-PRP ottenuto
    con Tropocells® (†)

    Concentrazione
    vs. Campione

    Eritrociti
    40,2%
    0,15%

    x 0,004

    Piastrine
    260 x 106 / ml
    384,5 x 106 / ml

    x1,47

    Leucociti
    7.53 x 106 / ml
    1.42 x 106 / ml
    x 0.18
    ...di cui:
    ...di cui:Granulociti Neutrofili
    76,7%
    3.20%
    x 0.04
    ...di cui: Linfociti
    14.0%
    76.35%

    x 5,45

    ...di cui:Monociti
    7,4%
    19,75%

    x 2,67

    (†) Media dei valori rilevati su più campionamenti - a causa della centrifugazione il valore varia naturalmente in proporzione alla distanza dalla superficie del gel.

    Scarica il documento

    Caratterizzazione Tropocells® Caratterizzazione Tropocells®
    Lingua italiana. 4 pagine
    Formato PDF, ≈ 0.3 Mb

    Specifiche

    Caratteristiche generali del prodotto

    Principio attivo
    Piastrine e Monociti autologhi da sangue periferico, risospesi in plasma autologo totalmente depleto di eritrociti e neutrofili
    Destinazione d'Uso
    Terapia delle lesioni cutanee croniche (es. ulcere venose o arteriose, ulcere diabetiche, ulcere da pressione)
    Modalità di Ottenimento
    Centrifugazione (1500g x 10') di sangue periferico autologo in provetta speciale con trattamento antiadesivo e gel separatore tixotropico brevettato, con sistema di prelievo dalla provetta in condizioni di sterilità
    Percentuali di Recupero
    Piastrine: 89.6% del campione (≈ 4x106/provetta);
    Cellule mononucleate: 86% del campione (≈ 4.18x106/provetta)
    Eritrociti: completamente assenti
    Plasma: 100% (da utilizzare per la risospensione nella quantità desiderata dall'utente)
    Contenuto Kit
    Kit WHAP (terapia con monociti):
    • 2 provette Tropocells PRP da 22ml
    • Ago filtrante brevettato per mantenimento sterilità circuito chiuso
    • Set di materiale per prelievo
    Kit WHBP (terapia con monociti + patch fibrinico-piastrinico):
    • 1 provetta Tropocells PRP sotto vuoto da 22ml
    • 1 Provetta Tropocells PRF sotto vuoto da 12 ml
    • Set di materiale per prelievo
    • Ago filtrante brevettato per mantenimento sterilità circuito chiuso
    • Piastra di Petri sterile per modellazione patch fibrinico
    Centrifuga
    Centrifuga ad 8 posti 1500g con sistema di controllo elettronico preimpostato in comodato d'uso con il primo ordine.
    Modalità applicazione
    Terapia con monociti: Infiltrazione per iniezione intra/perilesionale multipla con ago ortogonale al letto della lesione,avendo cura di scendere fino al piano fasciale (opzionale: infiltrazione di ca. il 30% dell'iniettabile  lungo asse arterioso che vascolarizza la zona della lesione)
    Terapia con patch fibrinico: applicazione del patch fibrinico a copertura della lesione e fissaggio con bendaggio antiaderente
    Conservazione
    A temperatura ambiente (t<25°C) in luogo pulito ed asciutto per 5 anni dalla data di confezionamento
    Produttore
    ESTAR Medical Corp, HaMerkava St 15, Holon, 5885111, Israele
    Disponibilità
    Ottenibile tramite Zuccato HC, distributore autorizzato.

    Bibliografia

    1. Norgren L, Hiatt WR, et al.: Inter-Society Consensus for the Management of Peripheral Arterial Disease (TASC II). Eur J Vasc Endovasc Surg 2007;33(Suppl 1):S1-75.
    2. Novo S, Coppola G, Milio G.: Critical limb ischemia: definition and natural history. Current Drug Targets Cardiovasc Haematol Disord 2004;4:219-25.
    3. Blecha MJ. Critical limb ischemia. Surg Clin of North Am 2013;93:789-812. viii.
    4. Bertele V, Roncaglioni MC et al: Clinical outcome and its predictors in 1560 patients with critical leg ischaemia. Chronic Critical Leg Ischaemia Group. Eur J Vasc Endovasc Surg 1999;18:401-10.
    5. Dormandy J, Heeck L, Vig S.The fate of patients with critical leg ischemia. Semin Vasc Surg 1999;12:142-7.
    6. Biancari F. Meta-analysis of the prevalence, incidence and natural history of critical limb ischemia. J Cardiovas Surg 2013;54:663-9.
    7. Folkman J, Shing Y. Angiogenesis. J Biol Chem 1992;267: 10931-4.
    8. Hockel M, Schlenger K, Doctrow S, Kissel T, Vaupel P. Therapeutic angiogenesis. Arch Surg 1993;128:423-9.
    9. Lawall H, Bramlage P, Amann B. Treatment of peripheral arterial disease using stem and progenitor cell therapy. J Vasc Surg 2011;53:445-53.
    10. Arras M,Ito WD,et al.: Monocyte activation in angiogenesis and collateral growth in the rabbit hindlimb. J Clin Invest 1998;101:40-50.
    11. Leibovich SJ, Polverini PJ, et al: Macrophage-induced angiogenesis is mediated by tumour necrosis factor-alpha. Nature 1987;329: 630-2.
    12. Berse B, Brown LF, et al.: Vascular permeability factor (vascular endothelial growth factor) gene is expressed differentially in normal tissues, macrophages, and tumors. Mol Biol Cell 1992;3: 211-0.
    13. Rehman J, Li J, et al.: Peripheral blood “endothelial progenitor cells” are derived from monocyte/macrophages and secrete angiogenic growth factors. Circulation 2003;107:1164-9.
    14. Shireman PK : The chemokine system in arteriogenesis and hind limb ischemia. J Vasc Surg 2007;45(Suppl A):A48e56.
    15. Liekens S, De Clercq E, Neyts J.: Angiogenesis: regulators and clinical applications. Biochem Pharmacol 2001;61: 253-70.
    16. van Royen N, Hoefer I, et al.: Effects of local MCP-1 protein therapy on the development of the collateral circulation and atherosclerosis in Watanabe hyperlipidemic rabbits. Cardiovasc Res 2003; 57:178-85.
    17. Tateno K, Minamino T, et al.: Critical roles of muscle-secreted angiogenic factors in therapeutic neovascularization. Circ Res 2006;98: 1194-202.
    18. Inaba S, Egashira K, Komori K.: Peripheral-blood or bone- marrow mononuclear cells for therapeutic angiogenesis? Lancet 2002;360:2083. author reply 4.
    19. Sugihara S, Yamamoto Y, et al.: Autoperipheral blood mononuclear cell transplantation improved giant ulcers due to chronic arteriosclerosis obliterans. Heart Vessels 2006;21: 258-62.
    20. Hoshino J, Ubara Y, et al.: Quality of life improvement and long-term effects of peripheral blood mononuclear cell transplantation for severe arteriosclerosis obliterans in diabetic patients on dialysis. Circ J 2007;71:1193-8.
    21. Nevskaya T, Ananieva L, et al:. Autologous progenitor cell implantation as a novel therapeutic intervention for ischaemic digits in systemic sclerosis. Rheumatology (Oxford) 2009;48:61-4.
    22. Moriya J, Minamino T, et al.: Long-term outcome of therapeutic neo- vascularization using peripheral blood mononuclear cells for limb ischemia. Circ Cardiovasc Interv 2009;2:245-54.
    23. Kamata Y, Iwamoto M et al.: Repeated local implantation of autologous peripheral blood mononuclear cells for the treatment of ischaemic digits in patients with connective tissue diseases. Rheumatology (Oxford) 2011;50: 906-10.
    24. Kawamura A, Horie T, et al.: Prevention of limb amputation in patients with limbs ulcers by autologous peripheral blood mononuclear cell implantation. Ther Apher Dial 2005;9:59e63.
    25. Minamino T, Toko H, et al.: Peripheral-blood or bone-marrow mononuclear cells for therapeutic angiogenesis? Lancet 2002;360:2083-4. author reply 4.
    26. Raval Z, Losordo DW : Cell therapy of peripheral arterial disease: from experimental findings to clinical trials. Circ Res 2013;112:1288e302.
    27. Huang PP, Yang XF et al.: Randomised comparison of G-CSF-mobilized peripheral blood mononuclear cells versus bone marrow-mononuclear cells for the treatment of patients with lower limb arteriosclerosis obliterans. Thromb Haemost 2007;98:1335-42.
    28. Dubsky M, Jirkovska A, et al.: Both autologous bone marrow mononuclear cell and peripheral blood progenitor cell therapies similarly improve ischaemia in patients with diabetic foot in comparison with control treatment. Diabetes Metab Res Rev 2013; 29:369-76.
    29. Slaninka I, Fibír A, et al: Use of autologous platelet-rich plasma in healing skin graft donor sites. J. Wound Care 29, 36–41 (2020).
    30. Kim SA, Ryu HW, et al: Application of platelet-rich plasma accelerates the wound healing process in acute and chronic ulcers through rapid migration and upregulation of cyclin A and CDK4 in HaCaT cells. Mol. Med. Rep. 7, 476–480 (2013).

    Documentazione

    Sono disponibili depliant e schede tecniche di questo prodotto, che è possibile scaricare cliccando sui pulsanti sottostanti.

    Depliant Cacipliq20® Depliant Kit Tropocells® WHAP-WHBP
    Lingua italiana. 2 pagine
    Formato PDF, ≈0.3 Mb

    Caratterizzazione Tropocells; Caratterizzazione Tropocells®
    Lingua italiana, 10 pagine
    Formato PDF, ≈ 3 Mb

    Ulteriore documentazione commerciale e scientifica in merito a Tropocells® è disponibile a richiesta presso Zuccato HC.

    Dati Legali ex Art.2497 e 2250 c.c. ed Art.42 L.88/2009

    Zuccato Biotech
    una divisione di
    Zuccato HC Srl

    • Sede: V. della Consortia, 2 37127 Verona
    • PEC: pec@pec.zuccatohc.it
    • P.IVA / CCIIAA VR 01725500233
    • REA: VR - 197977     C.S: € 99.000 i.v.
    • Società NON in liquidazione, né a socio unico, né sottoposta al controllo di altre società

    Disclaimer legale, privacy e cookie policy :Note Legali